fbpx

Cremolata di frutta fresca con materie prime naturali

Date - 19 marzo 2015 / Autore - Il Gelato Di Juri / Categoria - Blog

  • cremolata di frutta

La cremolata di frutta è un tipico dessert siciliano assimilabile per certi versi alla più conosciuta granita o grattachecca e può essere considerata una sorta di “sorella minore” del classico gelato alla frutta. La gelateria Il Gelato di Juri, presente con tre sedi sul territorio del comune di Pesaro, dal 1995 offre alla propria clientela un’ampia gamma di prodotti realizzati con materie prime di qualità e frutta rigorosamente di stagione. Tra i prodotti più apprezzati ci sono sicuramente le oramai famose cremolate di Juri, in cui il gusto genuino e mai troppo dolce della frutta la fa da padrone.

Cremolata di frutta: la ricetta

La cremolata di frutta è un dolce fresco ed estivo che piace sia agli adulti che ai bambini, i quali in questo modo possono assimilare le vitamine e le fibre della frutta con più gusto e divertimento. Al contrario di ciò che si potrebbe pensare, le cremolate non hanno nulla a che fare con la crema pasticcera e sono realizzate con tre ingredienti semplicissimi: frutta di stagione, acqua e zucchero. La frutta, rigorosamente fresca e abbondante, viene frullata insieme ad acqua e zucchero a piacere; successivamente il composto viene riposto in freezer finchè non assume una consistenza, appunto, cremosa, ed è quindi pronta per essere servita.

La cremolata di frutta di Juri

Il Gelato di Juri è rinomato per la sua gustosissima cremolata di frutta disponibile da maggio a settembre e realizzata solo con materie prime di stagione e soprattutto senza l’aggiunta di additivi chimici e polpa aggiunta. Fragola, limone, pesca, melone, caffè, cocomero, fico e arancia sono i gusti classici delle cremolate di Juri a cui si aggiungono anche nuovi gusti di origine tropicale come mango, maracuja e papaya. C’è davvero l’imbarazzo della scelta! Un modo fresco e gustoso per mangiare frutta, ricca di vitamine e fibre in gran quantità!

Tag:,

Commenti 0 commenti a questo articolo

Invia un messaggio